Giugno 2017

Oratorio: per capire

Vota questo articolo
(0 Voti)

Riepilogo dell’andamento economico dell’oratorio. Abbiamo sempre esposto la situazione economica della Parrocchia, è bene dare un’occhiata anche a quella dell’oratorio. Come ho sempre detto ai volontari del bar: i conti devono essere “chiari” e visibili da tutti! Chi lavora ha certamente il diritto – dovere di dire la sua; chi non lavora: NO!

I presenti conteggi, sono dati da queste fonti:

  1. “il riassunto” degli incassi che giornalmente i baristi registrano sulla “prima nota cassa”; a fine mese la responsabile consegna il ricavato al Parroco, che lo versa sul CC dell’oratorio;
  2. Gli acquisti sono ordinariamente pagati con “ricevuta bancaria”
  3. All’incasso “bar”, vanno aggiunte le offerte per “compleanni e feste varie”.
  4. Dal marzo 2016 circa, si aggiungono gli introiti per: “attività sportiva – affitto campo”.

Il presente bilancio, non comprende “spese per le utenze”, attualmente pagate da Parrocchia (LUCE); Scuola Materna (GAS): la Parrocchia versa alla Scuola un contributo “una tantum” per le spese di riscaldamento.

 ANNO DI ESERCIZIO   ENTRATE   USCITE   RIMANENZA 
Anno 2014 6.037,94 4.625,37 + 1.412,57
Anno 2015 8.006,30 5.439,61 + 2.566,69
Anno 2016 10.025,68 6.729,26 + 3.296,42

+ 3.175,00 per “compleanni e feste”§
+ 4.750,00 per attività sportive e affitto campo.

ANNOTAZIONI: “per capire”

  1. Sono doverose alcune considerazioni sui dati esposti. Il ricavato, è possibile solo per il lavoro dei “volontari” che tutti dobbiamo ringraziare! E’ importante “aumentando le aperture dell’oratorio e i clienti”, che cresca anche il numero dei volontari; vi aspettiamo: cerco soprattutto i papà.
  2. Il trend positivo degli incassi, è sintomo di un riacceso interesse e utilizzo della struttura. Questo ha consentito piccole migliorie all’ambiente, anche grazie al lavoro dei “volontari straordinari”, che speriamo continui. Ora, è importante che ragazzi e adulti “si appassionino” all’Oratorio come “casa loro”, trattando l’ambiente con “delicatezza”: usiamolo al massimo, ma amiamolo al massimo!
  3. Fino a questo anno, l’oratorio è stato anche indispensabile per “sostenere le casse della Parrocchia”; alcune migliaia di euro dall’oratorio sono transitate sul CC della Parrocchia, evitando di utilizzare il fido bancario: è stato un grande aiuto. Ora abbiamo utilizzato i fondi dell’Oratorio per alcune piccole migliorie: sala giochi, illuminazione campo e cortile, tinteggiature, tavoli e piccole attrezzature . . . e continueremo, se necessario.
  4. Alcuni, hanno iniziato a proporre: iniziative e occasioni di incontro! Credo sia “lo spirito giusto”: l’Oratorio è “una vita, a servizio della vita” e va usato da chiunque ne condivida e rispetti le finalità educative cristiane! Certamente non è solo del Parroco! E’ bello che si “festeggino i compleanni”! Chiedo a tutti i genitori di impegnarsi per curare anche IL MODO con cui si fa festa: non tutti i compleanni e le feste “sono uguali” e i ragazzi si abituano anche a “giocare bene o giocare male”. Crescendo, si vede come sono stati educati o meno!, L’Oratorio ha a cuore “tutta la persona, tutta l’educazione”!
  5. Un fatto che mi sta molto a cuore riguarda gli ADOLESCENTI! La proposta di “continuare stabilmente il cammino di catechesi dopo la Cresima”, è: - particolarmente urgente, - e a volte credo, non capita e poco sostenuta anche dai nostri genitori. E’ comprensibile che un ragazzo a 14 anni, pensi di “non aver più bisogno di nessuno, di poter essere autonomo e libero”. E’ altrettanto vero che, pur non volendo ammetterlo, è spesso: sprovveduto, ingenuo, e anche un po’ presuntuoso di fronte ai “mali della vita: fisici e ancor di più, quelli del cuore e dell’anima; ci siamo passati tutti. La novità, è che oggi, questi “mali”, sono veramente “brutti – bastardi e pericolosi”! Credo che spesso, questi mali, riducono i nostri ragazzi alla loro mera dimensione fisico - istintiva, rovinando spesso le cose più belle della loro a età: i sentimenti, il cuore, il corpo, la sessualità e quanto di bello un adolescente può scoprire della vita. Noi vogliamo proporre UN’AMICIZIA GUIDATA”, che non “bruci l’adolescenza”, ma la faccia vivere e gustare; compreso il Bene e L’Amore che Gesù porta alla vita di ciascuno di noi!. Ho visto troppi amici a ragazzi rovinarsi e anche morire, solo perché sono rimasti: “presuntuosamente soli e lontani dalla Fede! L’Oratorio, vuole essere una proposta “bella”!
Letto 4016 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

PARROCCHIA ANNUNCIAZIONE B.V. MARIA
Via Chiesa, 3  -  24060 Gandosso (BG)
Tel: 035.830481 - Mail: gandosso@diocesibg.it